Abu Simbel e Assuan

23 DICEMBRE 2005


SESTO GIORNO 23 DICEMBRE 2006
Un po' in coma dopo una lauta colazione, alle 3.30 di mattina montiamo su un minibus che con un convoglio ci scorterà fino ai magnifici templi di Abu simbel!
La vista dell'alba sul deserto è una cosa meravigliosa e indimenticabile, i colori sono magnifici… alle 7,30 siamo finalmente davanti al tempio di Abu Simbel che ci ha fatto svegliare di colpo grazie alla sua maestosità e al lago Nasser: è stata una gioia unica.
I due templi, stile valle dei re di Gardaland, sono perfettamente conservati ed è impressionante pensare che all'interno di quello di Ramses II c'è una stanza con ben quattro statue sedute che viene illuminata dalla luce solare soltanto in due giorni all'anno (la data di nascita del faraone e il giorno della sua incoronazione!) tralasciando però la statua piu' a sx ovvero quella del dio delle tenebre, CHE STORIA!
E pensare che nello spostare il templio, con tutte le teconologie moderne di adesso, gli ingegneri sono riusciti a sbagliare di un giorno questo fenomeno!!
Dopo 2 ore a meravigliarci per quello che fino a questo momento ci è sembrato il più impressionante dei monumenti dell'antico Egitto e della moderna ingegneria che ne ha permesso il salvataggio a seguito della creazione del lago Nasser, ci reimbarchiamo sullo scomodo pulmino e torniamo ad Assuan per il pranzo e per pochi minuti di riposo!
Nel pomeriggio con lo stesso pulmino ci rechiamo per osservare l'enorme diga di Assuan (che ospita la seconda centale elettrica piu' grande del mondo dopo quella cinese!!) e con una barchetta ci spostiamo sull'isola che ospita il templio di Phile!
L'achittetura di questo templio e veramente diversa dalle altre e conserva stili egiziani, greci e copti… da notare che questo fu un tentativo (ben riuscito) da parte dei greci per ingraziarsi il faraone ed è l'unico tempio egizio su un'isola (anch'esso venne spostato su un'altra isola dopo la costruzione della diga!)
Torniamo poi di corsa all'albergo, raccogliamo i nostri bagagli, prendiamo due cose per la cena e ci catapultiamo alla stazione dei treni ove abbiamo già i biglietti di II classe per il ritorno notturno al Cairo (14 ore di treno circa: che sfacchianata!!).

  

© Copyright maxpico.com 2014 | Ogni diritto sui contenuti del sito è riservato ai sensi della normativa vigente.

Vai all'inizio